Il Tar ferma i divieti

15.07.2013 17:17

Succede a Malo, Vicenza dove la sigaretta elettronica potrà nuovamente essere utilizzata nei luoghi pubblici; l’ordinanza del sindaco infatti è stata bloccata dal Tar che ha approvato la richiesta di Anafe in cui ci si opponeva al divieto.

Secondo il giudice:

appare carente di motivazione, in particolare in ordine alla mancata distinzione fra sigaretta elettronica con principio nicotinico e no, nonché riguardo all’estensione del divieto ai parchi gioco

Il resto dell’articolo è presente sulla pagina de: Corriere del Veneto

Che dire: il divieto di svapo nei luoghi pubblici potrebbe avere il suo perchè, ma parliamo di luoghi chiusi, dove va rispettata la libertà degli altri e non fosse altro che per una mera questione di educazione, andrebbe evitato l’evitabile. Altra cosa è dire che c’è un “rischio di vapore passivo” ed a maggior ragione nei parchi gioco in cui davvero l’ordinanza sembrava solo un’altra battaglia nella guerra al fumo digitale.

Indietro